La Storia



Coro Val Tinella - Le origini

Il Coro nasce nel 1968 in occasione dei festeggiamenti dei 25 anni di Messa del Parroco di Oltrona al Lago don Felice Rimoldi. Nell’arco degli anni si sono succeduti vari direttori: Peppo Vanoli, Luigi Vanoli, Claudio Danelli e Sergio Bianchi (attuale maestro).
Originariamente legato al repertorio popolare e di montagna, ha progressivamente ampliato i propri orizzonti inserendo nel repertorio armonizzazioni e composizioni originali di autori come Mino Bordignon, Bepi de Marzi, Gianni Malatesta, Marco Màiero, Alessandro Buggiani e Angelo Mazza.
Si caratterizza per la ricerca di una sonorità omogenea e di una interpretazione che evidenzi il contenuto musicale nel rispetto del testo letterario. Le esibizioni sono sempre più orientate verso partecipazioni di tipo concertistico in cui accanto a canti della grande tradizione popolare e di montagna, viene eseguito un repertorio attento alle nuove proposte.
Attualmente è formato da 35 elementi ed è iscritto all’USCI delegazione di Varese, all’ANA sezione di Varese gruppo di Gavirate e al CAI sezione di Gavirate.

L'attività concertistica

Ha partecipato a Concorsi internazionali (ottenendo la Fascia d’argento a Praga e la Fascia d’oro a Verona)., a Rassegne internazionali tra le quali: “Avvento a Vienna”; “Cantare in Montagna” a Wolfsberg in Carinzia (Austria); “La Dolce Vita” Journée italienne, organizzata da Stimmung nell’Eglise des Dominicains a Guebwiller (Francia); al 24° Festival Internazionale della Musica Universitaria (FIMU) a Belfort (Francia); al Festival Internazionale della Val Pusteria (Bolzano) e un Concerto nella Cripta della Sagrada Familia Di Barcellona.
Tra i concerti più significativi si segnalano quelli di: Abbiategrasso, Alagna, Aosta, Arese, Arona, Ascona (CH), Barzanò, Bellinzona (CH), Brentonico, Carrara, Castelnuovo di Garfagnana, Celle Ligure, Cesena, Cerro Maggiore, Chiavenna, Civate, Como (conservatorio), Colmar (F), Eguisheim (F), Illasi, Imperia, Laives, Lodi, Lucomagno (CH), Lugano (CH), Macugnaga, Minusio (CH), Moltrasio, Monte Carasso (CH), Monza, Muralto di Locarno (CH), Obersaxen (CH), Pallanza, Piacenza, Pregnana Milanese, Provaglio d’Iseo, Serralunga d’Alba, Settimo Torinese, Silvi Marina,
Sondrio, Teglio, Trichiana, Varallo Sesia,.

Le incisioni musicali

Ha al suo attivo due musicassette e i CD: “Voci di un sentimento”, “Voci nella neve”, “Voci di Storie Infinite” e il doppio CD: “Voci per un amore” realizzato in occasione del 50° anno di fondazione.


Sempre presenti

Fra gli appuntamenti tradizionali si segnala il concerto del 26 dicembre al “Forte di Orino” (estrema propaggine occidentale del Gruppo del Campo dei Fiori), la località è raggiungibile solo a piedi e il concerto all’aperto si effettua alle 9.45 con qualsiasi tempo.

De Marzi ha detto di noi

“Se il Lago di Varese fosse come l'acqua del Tinella che lo alimenta, sarebbe il lago più fresco suggestivo dell'Italia Settentrionale. La valle del torrente, che nasce dalla parte settentrionale del massiccio di Campo dei Fiori, è una fantasia corale, proprio come le storie che raccontano con voce morbida, tese più al coinvolgimento poetico che non agli effetti sonori. Il maestro, insegnante di Conservatorio, lascia la sua qualifica professionale per donare la sua sapienza al cantare amatoriale ispirato dalle tradizioni popolari.E anche questa origine chiarisce le proposte poetiche e musicali. Hanno cantato anche nel cuore dell'Europa: sempre con il sorriso del piccolo torrente che ha un nome che ricorda, al femminile, la "stanza buona" nelle case della gente semplice”.